Ott 23, 2018

You Are Here: Home / 23 Ott 2018

Decreto FER, in arrivo gli incentivi per passare dall’amianto al fotovoltaico

Categories: Tags:

In arrivo gli incentivi per chi sostituirà la copertura in amianto del proprio edificio con con moduli fotovoltaici.

incentiviamiantoGli impianti fotovoltaici i cui moduli fotovoltaici sono installati in sostituzione di coperture di edifici su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto, avranno diritto a un premio pari a 12 €/MWh, erogato con le stesse modalità e tempistiche degli incentivi sull’energia elettrica.

L’amianto dovrà essere rimosso e smaltito secondo le modalità indicate dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Questo incentivo non potrà essere cumulato con altri bonus per la rimozione dell’amianto.

Nella bozza del decreto FER così si legge “si è ritenuto opportuno promuovere la realizzazione di impianti fotovoltaici i cui moduli sono installati su edifici con coperture in eternit o comunque contenenti amianto (cd premio amianto), con la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto, in quanto gli ambiziosi obiettivi sulle rinnovabili richiedono e suggeriscono l’utilizzo di superficie già impegnate per altri usi, a partire da quelle su cui l’installazione del fotovoltaico può fornire anche un vantaggio supplementare, in termini di benefici sanitari e ambientali”. read more →

Mancata comunicazione Enea, remissione in bonis

Categories: Tags:

Buongiorno,
ho installato nella mia abitazione dei collettori solari per produzione di acqua calda portandoli in detrazione. Non ho però effettuato la comunicazione all’Enea. Posso fare qualcosa?

Ai fini del bonus 65%, la normativa prevede l’invio all’Enea, entro i 90 giorni successivi al termine dei lavori, della scheda informativa contenente la sintesi degli stessi lavori.

Tuttavia l’omesso invio all’Enea della scheda informativa per godere delle detrazioni sugli interventi finalizzati al risparmio energetico, non preclude la possibilità di applicare la detrazione.

E’ prevista una “sanatoria”, la remissione in bonis, per il contribuente che ha compiuto irregolarità o omissioni di natura formale negli adempimenti previsti dalla legge.

Pagando una sanzione contenuta pari ad € 258, il contribuente può regolarizzare la sua posizione entro il termine di presentazione del modello Unico in scadenza, ai sensi del decreto legge n. 16 del 2012 (articolo 2 comma 1) convertito nella legge 44/2012.