fotovoltaicocomunicazioneeneaL’Ing. Gabriele Ghilardi su eco.bergamo parla del fotovoltaico per privati e delle detrazioni Irpef del 50% a rischio per chi non provvede a mettersi in regola con le nuove disposizioni.

Dal 2019 scatteranno i primi invii telematici all’Enea con le informazioni sugli interventi terminati nel 2018 che accedono alle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili.

Non è una corsa contro il tempo, ma se non si fa più che attenzione e non si provvede a mettersi in regola si rischia di perdere la
detrazione fiscale Irpef del 50%.

Non è troppo tardi, ma non c’è tanto da aspettare ancora visto che comunque, proprio perché le nuove disposizioni su come
provvedere a questo nuovo adempimento erano attese da almeno un anno, ora la nuova legge di Bilancio precisa tutto.

Il nuovo termine per comunicare all’Enea tutti i dati relativi all’intervento eseguito, è stato fissato al 19 febbraio 2019 per gli interventi la cui data di fine lavori (collaudo) è compresa tra il 01/01/2018 e l’21/11/2018.

Per tutti gli altri interventi l’invio della documentazione all’Enea deve avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo.

Per approfondire consulta l’articolo completo pubblicato su eco.bergamo – Dicembre 2018