Buongiorno, potreste spiegarmi in breve la differenza tra detrazioni fiscali e Conto termico?

Le detrazioni fiscali fino al 65% sono lo strumento che permette di rientrare di una percentuale dell’investimento sostenuto per un determinato intervento attraverso la dichiarazione dei redditi (detrazione IRPEF). La detrazione viene restituita in 10 quote annuali di pari importo. Essendo legata alle disposizioni delle leggi Finanziarie, la detrazione fiscale e la sue percentuali di rimborso vengono stabilite anno per anno.

Il Conto Termico incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili (pompa di calore, caldaie e stufe a biomasse, solare termico, scalda acqua a pompa di calore, …). Il Conto Termico prevede incentivi che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta.
Gli incentivi sono corrisposti dal GSE nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione, se l’importo del beneficio complessivamente riconosciuto non supera i 5.000 euro (modalità accesso diretto per privati).