Nostra figlia ha acquistato la prima casa, e ha trasferito la residenza. Ora sosterremo noi tutte le spese di ristrutturazione. Possiamo intestarci le spese di ristrutturazione e fruire delle relative detrazioni?

Le spese sostenute dai genitori per gli interventi sulla casa della figlia sono detraibili in capo ai genitori medesimi solo se i genitori e la figlia fossero conviventi, a fronte di fatture intestate ai genitori e bonifici da loro eseguiti.
Viceversa, il genitore non convivente anche se sostiene le spese (bonifici da lui eseguiti e fatture a lui intestate), non ha diritto alla detrazione in sede di dichiarazione dei redditi.
Nel caso di specie, vostra figlia ha trasferito la residenza prima dell’ultimazione dei lavori e, pertanto, non risultando più conviventi, perdete il diritto di usufruire delle detrazioni.