casedipagliaLe case di paglia sono costruzioni di bioedilizia dal basso impatto ambientale.

Progettate con materiali naturali, possono rivelarsi tanto moderne nel design quanto innovative negli impianti e sono in grado di soddisfare esigenze abitative di vario tipo.

Vere e proprie case ecologiche, le case di paglia consentono elevati standard abitativi sia in termini di comfort che di risparmio ed efficienza energetica.

Le case di paglia hanno quasi solo vantaggi e nessun particolare vincolo. Con le giuste accortezze in fase di progettazione, possono essere costruite in qualsiasi tipo di ambiente e possono adattarsi a qualsiasi situazione climatica.

Nate nell’Ottocento, in Italia le case di paglia sono state riscoperte solo recentemente. La paglia è divenuto un materiale edilizio a tutti gli effetti, adatto sia agli interventi di ristrutturazione che di progettazione di nuovi fabbricati.

Case di paglia: il materiale

La paglia è un materiale del tutto naturale e completamente eco sostenibile. Facilissimo da reperire, si rinnova continuamente.
Si forma grazie alla fotosintesi di cereali quali grano, orzo, riso, che vengono coltivati in tutto il mondo in maniera continuativa.
Non rilascia sostanze inquinanti nell’ambiente, non causa allergie né la febbre da fieno.

Ottimo isolante, consente un notevole risparmio sul combustibile necessario al riscaldamento. Fonoassorbente, funziona da isolamento acustico.

La paglia è inoltre un materiale traspirante che, abbinato a intonaci naturali, assicura un ricambio d’aria costante all’interno dell’edificio, evitando così il formarsi di muffe.

Infine è un materiale a basso rischio incendio ed antisismico.

Case di paglia: la tecnica costruttiva

La tecnica costruttiva è estremamente semplice, per questo motivo è anche possibile realizzare la casa in paglia in auto costruzione, sotto la guida di persone esperte e di professionisti che si occupino della corretta progettazione e della preparazione delle fondamenta.

La struttura portante è in legno e gli intonaci in calce e terra cruda, per aumentare la traspirabilità delle pareti e risolveva il problema dell’insorgere di muffe nelle zone più umide della casa, come bagno e cucina.

Gli impianti possono essere installati come in una casa convenzionale. È possibile applicare piastrelle alle pareti, utilizzando argilla al posto della colla, e anche inserire strutture interne come mensole e accessori da parete, scegliendo soluzioni differenti a seconda del peso che dovrà essere sostenuto.

Case di paglia: i costi

Tra i tanti vantaggi che caratterizzano le costruzioni in balle di paglia c’è il costo ridotto rispetto alle costruzioni tradizionali, a cui si aggiungono prestazioni di gran lunga superiori e costi di gestione quasi nulli.

La paglia consente un risparmio, rispetto ai materiali più convenzionali ed a parità di funzione e prestazioni, tra il 15 e il 20 per cento. A parità di classe energetica e metratura, una casa di paglia è più economica di una struttura convenzionale. Se il prezzo di una casa convenzionale è di circa 1600-1700 euro/m2, in paglia si aggira intorno ai 1200-1300 euro/m2.

I costi si possono abbattere notevolmente con l’autocostruzione, sotto la guida di un tecnico specializzato nel settore. È sempre comunque necessario l’intervento di professionisti che preparino le fondamenta e definiscano il progetto.

Case di paglia: vantaggi

risparmio: il costo di costruzione e di gestione di una casa di paglia è molto più basso rispetto a un edificio tradizionale e consente un risparmio tra il 15 e il 20 per cento sui costi di costruzione
sostenibilità ambientale: la paglia è un materiale naturale, reperibile senza comportare lunghi trasporti e riciclabile una volta dismesso
comfort: la casa di paglia è confortevole perché lo spessore delle balle funziona da isolamento acustico e permette la traspirazione naturale delle pareti, evitando la formazione di umidità di condensa e conseguente muffa
libera da allergie: la paglia non sviluppa allergie, non viene trattata nella fase di imballaggio e non emette sostanze nocive o allergeni
isolamento termico: la trasmittanza termica, ovvero la capacità di scambiare calore, di queste pareti è tre volte migliore di quelle tradizionali, garantendo sempre un’abitazione di classe A
resistenza al fuoco: la paglia compressa nelle balle contiene una bassissima percentuale di ossigeno e dunque una maggior resistenza al fuoco rispetto ai materiali da costruzione convenzionali
tenuta antisismica: la paglia è in grado di assorbire le vibrazioni perché le costruzioni risultano leggere e flessibili
assenza di manutenzione: le case di paglia non necessitano di particolari opere di manutenzione
autocostruzione: è possibile costruire una casa di paglia da soli grazie alla semplicità del procedimento
risparmio energetico: forte riduzione delle bollette energetiche, in quanto diminuiscono tutti i consumi per il riscaldamento e il raffreddamento.
aumento valore casa: le abitazioni in paglia sono di classe energetica A o A+ e dunque hanno subito un prezzo maggiore sul mercato immobiliare