contotermicomappeIl GSE pubblica on line le mappe del Conto Termico, uno strumento in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per ottenere gli incentivi e di aiutare gli utenti ad orientarsi tra normative, applicativi, manuali e vari strumenti di supporto.

Orientarsi nel mondo degli incentivi per l’efficienza energetica può non essere facile e immediato. Ogni strumento ha, infatti, le proprie regole e norme, assieme iter burocratici spesso complessi.

Le mappe GSE sono profilate per tipo di utenza (PA, imprese, privati) e sono redatte seguono la logica di navigazione di chi deve accedere agli incentivi, fornendo suggerimenti pratici e consigli per superare le criticità più frequenti e semplificando l’approccio ad uno dei regimi più celebri in tema di risparmio energetico: il Conto Termico.

Nel dettaglio, le prime mappe del Conto termico si rivolgono a imprese e pubbliche amministrazioni (accesso diretto | accesso a prenotazione).

Cosa è il Conto Termico?

Il Conto Termico o Conto Termico 2.0 incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili (pompa di calore, caldaie e stufe a biomasse, solare termico, scalda acqua a pompa di calore, …).

Il Conto Termico prevede incentivi che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta.
I beneficiari sono principalmente le Pubbliche amministrazioni, ma anche imprese e privati.

Gli incentivi sono corrisposti dal GSE nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione, se l’importo del beneficio complessivamente riconosciuto non supera i 5.000 euro (modalità accesso diretto per privati).