bonus casa 110%

You Are Here: Home / Archives / Tag / bonus casa 110%

Bonus casa 110 % – L’Eco risponde

Categories: Tags:

ING partecipa alla puntata dedicata al bonus casa 110 % dell’Eco risponde, con l’Ing. Gabriele Ghilardi  in qualità di esperto. Durante la trasmissione l’Ing. Ghilardi ha risposto alle tantissime domande arrivate dai lettori sia attraverso la piattaforma dello sportello dell’Eco di Bergamo, sia in diretta sul sito e via Facebook.

bonus casa 110La trasmissione è stata un successo sia su Bergamo Tv che sul sito dell’Eco con 5.000 visualizzazioni, oltre che su Facebook, dove è stata visualizzata da 12.500 persone con quasi 40 mila utenti raggiunti e quasi 4 mila interazioni.

Alle domande alle quali non è stato possibile rispondere in diretta, l’Ing. Ghilardi darà risposta nella sezione Esperto Risponde del nostro sito dedicato all’ecobonus 110.

Per ulteriori quesiti potete sfruttare la piattaforma compilando la richiesta online.

Come funziona il bonus casa? Chi ha diritto a ottenere il 110 per cento? Quali interventi sono possibili e quali no? Sono solo alcuni dei quesiti posti all’Ing. Ghilardi sul Bonus Casa 110%.

Il Decreto Rilancio pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020, numero 34 stabilisce le regole per ottenere una detrazione fiscale del 110%, spalmata in 5 anni, delle spese sostenute per lavori di ristrutturazione effettuati tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021.

Il Bonus casa 110 % si applica a tutti gli interventi di risparmio energetico realizzati sugli interi edifici, di proprietà condominiale o privata.  Le agevolazioni saranno estese anche alle seconde case, ma solo se i lavori interessano un condominio.

Tre sono le categorie di intervento interessate dal Bonus Casa 110%.

1.       Cappotto termico dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie totale. I materiali isolanti impiegati devono rispettare i requisiti previsti dal decreto Ambiente dell’ottobre 2017. E’ necessario migliorare la prestazione di almeno 2 classi energetiche, dimostrabile attraverso l’APE Attestato di Prestazione Energetica, rilasciato da un tecnico abilitato prima e dopo l’intervento di miglioria.

2.       Installazione di impianti di riscaldamento e raffreddamento; installazione di pompa di calore, impianti ibridi o geotermici; tutto con requisiti di alta efficienza energetica.

3.       Installazione di caldaie ad alta efficienza per unità immobiliari intese come prima casa del contribuente.

Bonus Fotovoltaico 110 %

Categories: Tags:

bonus fotovoltaico 110L’articolo 128 del D.L. n. 34/2020 (Decreto Rilancio) prevede che il bonus fotovoltaico 110 % possa essere applicato anche all’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici privati, pubblici, ad uso pubblico o di nuova costruzione, per le spese sostenute dall’1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

La stessa detrazione spetta anche per l’installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati con la detrazione 110. In questo caso il limite di spesa è di 1000 euro per ogni Kwh di capacità di accumulo.

Entrambe le detrazioni sono subordinate alla cessione in favore del GSE dell’energia non auto-consumata in sito e non è cumulabile con altri incentivi pubblici o altre forme di agevolazione di qualsiasi natura previste dalla normativa europea, nazionale e regionale, compresi i fondi di garanzia e di rotazione e gli incentivi per lo scambio sul posto.

Bonus Fotovoltaico 110 %: a chi spetta

L’articolo 119, comma 9 del Decreto Rilancio ha chiarito anche i soggetti beneficiari, tra i quali possono essere annoverati:

  • condomini;
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio delle attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari;
  • istituti autonomi case popolari ed enti con le stesse finalità sociali;
  • Cooperative di abitazione a proprietà indivisa

Bonus Fotovoltaico 110 %: tetti di spesa

Le spese per l’installazione di impianti solari fotovoltaici, nel caso siano eseguite congiuntamente ad un intervento che accede all’ecobonus 110% o al sisma bonus 110%, possono essere portate in detrazione nella misura del 110% in cinque quote annuali di pari importo fino ad un ammontare complessivo delle stesse spese non superiore a euro 48.000 e comunque nel limite di spesa di euro 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico.

In caso di interventi di ristrutturazione edilizia, nuova costruzione, ristrutturazione urbanistica, il limite di spesa è ridotto ad euro 1.600 per ogni kW di potenza nominale.

Bonus Fotovoltaico 110 %: la cessione del credito

Come per l’ecobonus e il sisma bonus, anche per il bonus fotovoltaico 110% è prevista la cessione del credito maturato alle banche o direttamente alle imprese che realizzano i lavori in cambio di uno sconto in fattura (che porterebbe la spesa a zero).

Per la fruizione delle due opzioni di sconto in fattura e cessione del credito, dovremo attendere la pubblicazione di un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate che definirà le modalità attuative da effettuarsi in via telematica.