detrazione fiscale spese ristrutturazione

You Are Here: Home / Archives / Tag / detrazione fiscale spese ristrutturazione

Detrazioni installazione pompa di calore

Categories: Tags:

Buonasera, vorrei istallare un paio di climatizzatori a pompa di calore (A+++ per refrigerare / A++ per riscaldare) nel mio appartamento, attualmente sprovvisto di riscaldamento.
1) Ho diritto a richiedere la detrazione fiscale?

2) quali documenti devo produrre e conservare in caso di controllo?
3) a quale imposizione fiscale sono sottoposti tali beni che acquisterò via internet?
4) quale sarà invece l’IVA che mi applicherà l’istallatore?
Grazie del supporto che mi darete.

Buongiorno, abbiamo visto la vostra richiesta e rispondiamo per singolo punto

1) Trattandosi di edificio privo di impianto di riscaldamento, per poterlo climatizzare nuovamente è necessario procedere con le normali pratiche autorizzative come se l’ abitazione fosse nuova o da sottoporre a ristrutturazioni rilevanti (rif.dlgs 28/2011)
2) fattura, bonifico, titolo edilizio, legge 10
3) potrà acquistare i beni con l’IVA al 22%
4) l’istallatore applicherà l’IVA al 10% per la manodopera e minuterie.

Allego utile guida al seguente link

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordiali saluti.

Detrazioni fiscali per ampliamento casa

Categories: Tags:

Buongiorno,
ho intenzione di effettuare una ristrutturazione con riqualificazione energetica del mio immobile, prevedendo anche un suo ampliamento. La detrazione del 65% è prevista sia per la parte esistente che per quella nuova?

Nel caso di ristrutturazione di un immobile senza demolizione e con ampliamento della volumetria, la detrazione sarà ammessa unicamente per le spese riferibili alla parte esistente, in quanto l’ampliamento viene considerato “nuova costruzione”.

Dovranno, pertanto, essere presenti distinte fatture relative alla ristrutturazione rispetto a quelle relative all’ampliamento, poiché solo le prime potranno essere portate in detrazione.

Nel caso invece in cui vi sia una demolizione completa dell’immobile e una conseguente nuova costruzione con ampliamento non competerà alcuna detrazione, in quanto l’intervento nel suo complesso sarà considerato come una “nuova costruzione”.

Detrazione fiscale a cavallo tra due anni

Categories: Tags:

Buongiorno,
stiamo eseguendo presso la nostra abitazione lavori di ristrutturazione e risparmio energetico, parte dei quali verranno eseguiti l’anno prossimo. Dobbiamo fare qualche comunicazione? E come funzionano le detrazioni fiscali?

Fino a dicembre 2014 era previsto per le detrazioni sul risparmio energetico l’invio del modello IRE all’Agenzia delle Entrate, con il quale si comunicava l’esistenza di lavori e pagamenti a cavallo di due anni consecutivi.
Attualmente non è necessario inviare alcuna comunicazione.
Ai fini delle detrazioni fiscali, siano esse per le ristrutturazioni edilizie o per il risparmio energetico, vige il criterio di cassa.
Si dovranno separare le spese effettuate nel primo anno dei lavori dalle spese dell’anno successivo. Le prime potranno essere portate in detrazione già a partire dalla prima dichiarazione dei redditi utile, mentre le seconde slitteranno alla dichiarazione dei redditi dell’anno successivo.
Infine ricordiamo come adempimento burocratico la comunicazione all’ENEA per i lavori per il risparmio energetico, da effettuarsi una sola vola entro 90 giorni dalla data di fine lavori.

Comunicazione ENEA ristrutturazioni

Categories: Tags:

Buongiorno,
ad aprile 2018 ho installato un impianto fotovoltaico. Devo farne comunicazione all’Enea?

Da settembre 2018 avrebbe dovuto scattare l’obbligo di comunicazione all’Enea dei dati sugli interventi di ristrutturazione edilizia che impattano sul bilancio energetico dell’edificio preesistente, quali ad esempio l’installazione di pannelli fotovoltaici, entro 90 giorni dalla data di fine dei lavori.

Tale onere avrebbe dovuto riguardare anche coloro che hanno effettuato lavori dal 1 gennaio 2018 al 31 agosto 2018, con invio della comunicazione entro 90 giorni dalla data di apertura del sito.

Tuttavia ad oggi l’ENEA informa che il sito dedicato alla trasmissione dei dati degli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili di energia ammessi alle detrazioni fiscali del 50% ai sensi dell’art.16 bis del D.P.R. 917/86 (TUIR) e s.m.i., terminata la fase di realizzazione, è in fase di test e non è ancora stato messo in linea.

Pertanto il termine dei 90 giorni dalla data di fine dei lavori per gli interventi già ultimati decorrerà dalla data di apertura del sito. Con l’apertura del sito, saranno definiti e pubblicati anche i dettagli operativi.

Detrazioni fiscali per familiare convivente

Categories: Tags:

Buongiorno,
ho ricevuto dall’amministratore di Condominio la certificazione delle detrazioni fiscali per intervento di recupero del patrimonio edilizio per il condominio. La casa è intestata a mia moglie che, non avendo reddito, risulta a mio carico. Posso usufruire io delle detrazioni?

La detrazione per le spese di ristrutturazione spetta non solo ai proprietari, ma anche il familiare convivente del possessore dell’immobile sottoposto ad intervento di recupero, a condizione che sostenga le spese.

Sua moglie deve però indicare all’Amministratore di Condominio di comunicare all’Agenzia delle Entrate, lei quale soggetto a cui è attribuita la spesa.

In assenza di comunicazione da parte del proprietario, l’amministratore indica semplicemente quale soggetto a cui è attribuita la spesa il proprietario medesimo, per cui sua moglie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi