Lombardia: misure di sostegno a interventi di efficientamento energetico

Lombardia: misure di sostegno a interventi di efficientamento energetico

Un pacchetto energia da circa 63,9 milioni di euro per sostenere interventi di efficientamento energetico da parte delle imprese che operano nel commercio, nell’artigianato e nella gestione di impianti sportivi come piscine o palazzetti del ghiaccio.

È questa la misura lanciata dalla Giunta della Regione Lombardia per fornire supporto alle aziende chiamate a far fronte al deciso incremento dei costi dell’energia, aggravati dal conflitto in corso in Ucraina.

Il provvedimento si articola in tre specifiche linee di sostegno:

  • la prima per le imprese del commercio, della ristorazione e dei servizi, a cui sono dedicati 9,6 milioni di euro, l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 30.000 euro. Sono ammissibili progetti con un ammontare minimo pari a 4.000 euro. Il bando aprirà nel mese di giugno.
  • la seconda per le imprese artigiane, il cui investimento regionale è di 22,3 milioni di euro, l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 50.000 euro. Sono ammissibili i progetti con un ammontare minimo pari a 15.000 euro.
  • la terza per sostenere gli operatori economici che gestiscono impianti sportivi natatori e del ghiaccio e rischiano il fallimento o l’interruzione dei servizi, Regione ha deciso di attivare una misura da 32 milioni di euro per la sostenibilità gestionale e l’efficientamento energetico degli impianti sportivi pubblici. Il sostegno consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 80% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 350.000 euro.