News

You Are Here: Home / Archives / Category / News

Reddito energetico, novità in arrivo

Categories: Tags:
Pannelli fotovoltaici installati su tetto casa
Pannelli fotovoltaici installati su tetto casa

Pannelli fotovoltaici installati su tetto

La Puglia è la prima Regione d’ Italia a dotarsi di una legge per il reddito energetico. Una innovazione sociale particolarmente originale: un fondo pubblico permette l’installazione di moduli fotovoltaici sui tetti delle famiglie meno abbienti che così possono risparmiare sulle forniture elettriche.

Come funziona

La misura prevede l’ accesso a contributi da parte dell’ Ente Locale, in questo caso la Regione , per la realizzazione di impianti fotovoltaici sui tetti delle abitazioni, partendo dalle persone con redditi più bassi.

La misura prevede la concessione di contributi da parte della Regione per l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti delle abitazioni. Si partirà dalle famiglie con i redditi più bassi. L’utente dovrà sottoscriverà una convenzione con il Gse, che ha come mission la promozione dello sviluppo sostenibile e l’utilizzo razionale dell’energia.

Su questi impianti si dovrà attivare la convenzione per lo scambio sul posto in modo da consentire sia di beneficiare dell’ autoconsumo sia del meccanismo premiante dedicato ai piccoli impianti sull’ energia immessa in rete. Quest’ ultimo verrà poi ceduto alla Regione per coprire parte del costo sostenuto.

Al privato rimane tutta l’ energia generata che riesce ad autoconsumare.

“Non solo daremo un sostegno alle famiglie in difficoltà – ha spiegato Trevisi – ma contribuiremo anche ad abbattere le emissioni atmosferiche attraverso il progressivo incremento della produzione d’energia elettrica da fonti rinnovabili”.

read more →

Fotovoltaico detrazioni Irpef a rischio senza invio all’ENEA della documentazione

Categories: Tags:

fotovoltaicocomunicazioneeneaL’Ing. Gabriele Ghilardi su eco.bergamo parla del fotovoltaico per privati e delle detrazioni Irpef del 50% a rischio per chi non provvede a mettersi in regola con le nuove disposizioni.

Dal 2019 scatteranno i primi invii telematici all’Enea con le informazioni sugli interventi terminati nel 2018 che accedono alle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili.

Non è una corsa contro il tempo, ma se non si fa più che attenzione e non si provvede a mettersi in regola si rischia di perdere la
detrazione fiscale Irpef del 50%.

Non è troppo tardi, ma non c’è tanto da aspettare ancora visto che comunque, proprio perché le nuove disposizioni su come
provvedere a questo nuovo adempimento erano attese da almeno un anno, ora la nuova legge di Bilancio precisa tutto.

Il nuovo termine per comunicare all’Enea tutti i dati relativi all’intervento eseguito, è stato fissato al 19 febbraio 2019 per gli interventi la cui data di fine lavori (collaudo) è compresa tra il 01/01/2018 e l’21/11/2018.

Per tutti gli altri interventi l’invio della documentazione all’Enea deve avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo.

Per approfondire consulta l’articolo completo pubblicato su eco.bergamo – Dicembre 2018

Energia solare: in Nevada c’è un impianto che produce energia 24h su 24

Categories: Tags:

Crescent Dunes Energia solareSi tratta della centrale Crescent Dunes, un impianto in grado di generare energia per 75mila abitazioni in qualunque condizione metereologica, senza dipendere dalla luce del sole a disposizione.

Qui un enorme distesa di specchi fotovoltaici si dirama da una torre centrale alta circa 200 metri, all’interno della quale le temperature arrivano sino a 600 gradi.

L’energia termica prodotta può essere accumulata grazie a dei materiali particolari, chiamati vettori termici, che permettono di immagazzinare calore o rilasciarlo, per generare energia elettrica tutte le volte che la rete lo richiede.

Kevin Smith, Ceo della società SolarReserve che ha realizzato l’impianto, ha deciso di investire nell’energiasolare termodinamica per non essere schiavo dei problemi che affliggono i classici impianti fotovoltaici. “Il punto non è tanto far conoscere al pubblico le virtù del solare a concentrazione – afferma Smith – quanto far passare il messaggio secondo cui, in termini di efficienza, tra pannelli solari e impianti termici non c’è confronto. Chi crede troppo nel potenziale delle batterie sarà costretto a ricredersi. Del resto, si può immagazzinare più energia con CrescentDunes che mettendo insieme tutte le batterie al momento disponibili sul mercato”.

Se si vogliono minimizzare i costi, però, le strutture di Solar Reserve hanno bisogno di spazi enormi. Al momento, infatti, solo le grandi dimensioni possono aiutare a ridurre il costo dell’energia prodotta dall’impianto e quindi a rendere l’impianto competitivo sul piano dei costi.

L’azienda italiana Turboden ha deciso pertento di fare una scelta opposta, investendo sul termodinamico su scala ridotta.

Bioedilizia in legno e paglia – Centro estetico

Categories: Tags:

Cosa si intende per bioedilizia

La bioedilizia è un modo di costruire o ristrutturare un edificio che negli ultimi anni si è sviluppata in maniera sostanziale sul mercato dell’edilizia. Questo è nato dal fatto di dover rispettare i sempre più restrittivi limiti di emissioni, dovute agli impianti di riscaldamento di tipo tradizionale, imposti dalla normativa a salvaguardia dell’ambiente.

La bioedilizia infatti è un approccio dell’edilizia di operare nel modo più ecologico ed ecosostenibile possibile, integrando l’uso di materiali naturali, come la paglia, il legno, l’argilla, ecc., con le tecniche costruttive in uso, adatte a ridurre l’impatto energetico sull’ambiente e così ottenere una casa a basso consumo.

E’ stato riscontrato infatti che gli edifici che adottano elementi costruttivi come la paglia e il legno, hanno grossi benefici a livello di dispersioni termiche, durante la stagione invernale, e di traspirabilità dell’edificio dall’umidità presente in ambiente, riducendo così notevolmente i consumi e i costi dovuti alla normale climatizzazione.

Questo è un grosso beneficio per il fruitore dell’edificio, il quale per scaldare gli ambianti durante l’inverno non dovrà disporre di impianti di riscaldamento particolarmente complessi o con potenze e consumi molto elevati, ma d’altro canto, per avere un comfort termo-igrometrico ottimale, dovrà affidarsi a progettisti specializzati in grado di calcolare e valutare il fabbisogno termico reale dell’edificio in modo da poter dimensionare correttamente l’impianto di riscaldamento col fine di ottenere l’essenziale relazione tra comfort e costi di consumo e gestione dell’impianto.

read more →

Apple Store di Milano – Soluzioni per l’isolamento termico

Categories: Tags:
Apple Store, Piazza Liberty Milano
Apple Store, Piazza Liberty Milano

Fonte Corriere della Sera

E’ stato inaugurato nel mese di Luglio il nuovo Apple Store in P.zza Liberty a Milano. All’ interno dei 600 mq di superficie commerciale, l’azienda di Cupertino espone tutta la gamma di prodotti partendo dagli IPhone fino agli IPad e agli IMac.

Lo studio di architettura Norman Foster, per il recupero di P.zza Liberty, ha puntato sulla realizzazione di una nuova fontana vetrata (alta 8mt) posta sopra l’ingresso del negozio a cui si accede tramite un’ampia scalinata pensata anche per consentire alle persone di sostare ed utilizzare il WI-FI gratuito o per ascoltare musica e chiacchierare. read more →

ELM la Mini Casa Onu che funziona solo con energia ecosostenibile

Categories:

ELM la Mini Casa OnuELM, Ecological Living Module, è il sorprendente progetto realizzato dal Centro di Ecosistemi di Architettura dell’Università di Yale in collaborazione con le Nazioni Unite.

Articolata in soli 22 metri quadrati, questa mini casa in legno è stata progettata per ospitare fino a 4 persone.
Realizzata con materiali rinnovabili di origine locale e bioenergetica, integra in poco spazio tutte le tecnologie necessarie a renderla autosufficiente ed ecosostenibile.

read more →

Fotovoltaico, fine dei dazi per i pannelli fotovoltaici cinesi

Categories: Tags:

fotovoltaico stop dazi doganaliLo scorso 31 agosto la Commissione Europea ha deciso di rimuovere le misure anti-dumping per l’importazione in Europa di moduli e celle solari fotovoltaiche provenienti dalla Cina.

Ricordiamo che le misure anti-dumping, dal 27,3% al 64,9% e antisovvenzione, dal 3,5% all’11,5%, sulle importazioni nell’UE di moduli, pannelli solari e componenti cinesi, sono state introdotte nel 2013, per contrastare le importazioni a basso costo e forme di concorrenza sleale e sono state prorogate per l’ultima volta di 18 mesi nel marzo 2017.

Con la fine dazi anti-dumping e anti-sovvenzioni sui pannelli solari cinesi, i prezzi per il fotovoltaico in Europa potrebbero abbassarsi anche del 30%.

L’associazione SolarPower Europe ha salutato la fine dei dazi, parlando di inizio di una nuova era solare per l’industria fotovoltaica europea. “Eliminando i dazi commerciali, la Commissione europea ha oggi rimosso la principale barriera alla crescita solare in Europa. Ci aspettiamo un aumento significativo dei posti di lavoro e della diffusione dell’energia solare, che non farà che alimentare la transizione energetica in Europa“, ha dichiarato il presidente di SolarPower Europe, Christian Westermeier.

James Watson, CEO di SolarPower Europe ha commentato “Con la rimozione dei dazi, il fotovoltaico diventerà in molti paesi Ue la forma di elettricità più economica; questo significa che molti più consumatori e governi nazionali avranno la possibilità di investire nel solare.

Nastri radianti per nuovo sito produttivo industriale

Categories: Tags:
nastri radianti

ING srl ha da poco ultimato i lavori di progettazione degli impianti meccanici ed esecuzione delle opere impiantistiche per la realizzazione di un nuovo sito produttivo industriale riscaldato con nastri radianti.progettazione impianti meccanici ed elettrici

Il sito produttivo industriale, già esistente, è composto da un capannone destinato ad area produttiva con annessa palazzina uffici di due piani fuori terra. L’area produttiva è stata completamente riqualificata in funzione delle nuove esigenze aziendali, mentre la palazzina uffici è stata oggetto di profonda ristrutturazione ed ampliamento.

Le esigenze specifiche dovute alle tipologie di lavorazione e al layout produttivo stabilito dal cliente, oltre ad alcuni vincoli strutturali posti in essere dall’architettura esistente, sono state le maggiori difficoltà da affrontare in fase progettuale per una corretta integrazione edificio-impianto. read more →

Decreto FER, in arrivo gli incentivi per passare dall’amianto al fotovoltaico

Categories: Tags:

In arrivo gli incentivi per chi sostituirà la copertura in amianto del proprio edificio con con moduli fotovoltaici.

incentiviamiantoGli impianti fotovoltaici i cui moduli fotovoltaici sono installati in sostituzione di coperture di edifici su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto, avranno diritto a un premio pari a 12 €/MWh, erogato con le stesse modalità e tempistiche degli incentivi sull’energia elettrica.

L’amianto dovrà essere rimosso e smaltito secondo le modalità indicate dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Questo incentivo non potrà essere cumulato con altri bonus per la rimozione dell’amianto.

Nella bozza del decreto FER così si legge “si è ritenuto opportuno promuovere la realizzazione di impianti fotovoltaici i cui moduli sono installati su edifici con coperture in eternit o comunque contenenti amianto (cd premio amianto), con la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto, in quanto gli ambiziosi obiettivi sulle rinnovabili richiedono e suggeriscono l’utilizzo di superficie già impegnate per altri usi, a partire da quelle su cui l’installazione del fotovoltaico può fornire anche un vantaggio supplementare, in termini di benefici sanitari e ambientali”. read more →

Limitazioni all’utilizzo di biomassa legnosa per il riscaldamento

Categories: Tags:

Nuove limitazioni alla biomassa legnosa

Gli apparecchi per il riscaldamento alimentati a biomassa legnosa (legna, cippato, pellet, bricchette) di potenza maggiore a 5 kW rientrano nella normativa regionale relativa agli impianti termici. Pertanto sono impianti dotati di libretto di impianto che ne identifica le sue caratteristiche sia tecniche che del combustibile da utilizzare.388250_1

Sempre lo stesso libretto deve avere in allegato il manuale di corretta gestione del generatore, così da consentire all’ operatore di mantenerlo costantemente in efficienza e nelle modalità di funzionamento ottimali. Per impianto termico dobbiamo considerare anche il sistema di evacuazione fumi, comunemente chiamato “camino” o “canna fumaria”; dovremo pertanto verificare periodicamente i limiti (minimo e massimo) del tiraggio e la sua pulizia. read more →

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi