bioedilizia

You Are Here: Home / Archives / Tag / bioedilizia

Casa di paglia prefabbricata smontabile

Categories: Tags:

Casa di paglia prefabbricataNonostante la paglia sia un materiale da costruzione usato da più di 100 anni, è ancora considerato un prodotto di nicchia e poco affidabile.

Per contrastare il pregiudizio e ampliare il mercato di questo materiale, ING s.r.l. ha partecipato al progetto Domus Pulchra, modulo abitativo prefabbricato a montaggio rapido in legno e paglia, capitanato da Casalogica.

Obiettivo del progetto è realizzare un’unità abitativa, completa di tutti i servizi essenziali, che sia di facile montaggio e possa anche essere smontabile e rimontabile in pochi giorni.

In quest’ottica Casalogica e parteners hanno ritenuto utile approcciarsi a pratiche di costruzioni prefabbricate, che permettono di ottimizzare sia il prodotto che il processo costruttivo abbracciando il principio del “chilometro zero” e la filosofia del riuso, evitando troppi passaggi di lavorazione per garantire la velocità e semplicità delle operazioni di cantiere, oltre la certezza del risultato in termini di affidabilità e ripetibilità delle prestazioni.

read more →

Costruzioni in paglia: metodologie costruttive

Categories: Tags:

Le costruzioni in paglia si dividono sostanzialmente in due tipi, sistemi con paglia portante e sistemi con paglia non portante.

Costruzioni in paglia: sistemi con paglia portante

Costruzioni in paglia portanteNei muri costruiti con la tecnica autoportante, le balle di paglia trasmettono direttamente il peso del tetto e dei solai alle fondazioni senza aver bisogno di altri supporti strutturali.

Un difetto fondamentale delle costruzioni portanti in balle di paglia è costituito dal fatto che il tetto può essere montato solo dopo l’innalzamento delle pareti, con maggiore dipendenza in fase di cantiere dalle condizioni climatiche.

read more →

Il materiale paglia per un’architettura sostenibile

Categories: Tags:

Il materiale paglia

Il materiale paglia
Si definisce paglia il prodotto agricolo costituito dai culmi di alcuni vegetali alla fine della maturazione, ovvero lo stelo della pianta morta da cui sono stati tolti fiori, foglie e semi.

I culmi di alcuni vegetali vengono raccolti ed i loro steli imballati nei caratteristici blocchi rettangolari o noti come “balle”. Le più comuni sono ottenute da paglia di grano tenero, grano duro, orzo, avena, riso, miglio, segale e farro, cioè da tutti quei cereali (ma anche da canapa e lino) coltivati in maniera estensiva e in quasi tutte le parti del mondo.

I tipi di paglia più adatti alla produzione di balle da costruzione sono quelle di grano e riso, più stabili rispetto alla paglia di orzo e avena. La paglia di riso ha un alto contenuto di silice che la rende molto resistente agli agenti atmosferici ma, allo stesso tempo, un po’ più dura da imballare e manipolare rispetto agli altri tipi di paglia.

read more →

Costruzioni in paglia: vantaggi e origini

Categories: Tags:

costruzioni in pagliaLe costruzioni in paglia consentono di ottenere edifici a energia quasi zero e di rendere reale il concetto di abitare sostenibile, secondo la logica per cui non c’è energia più pulita di quella mai consumata.

Costruzioni in paglia: il materiale

La paglia è l’insieme degli steli dei cereali essiccati alla fine della maturazione della pianta. È considerata un sottoprodotto dell’agricoltura, perché è ciò che rimane dai cereali dopo la trebbiatura, una volta che la granella è stata raccolta.

La paglia è una risorsa rinnovabile naturale che cresce grazie alla fotosintesi utilizzando energia solare, acqua e sottraendo CO2 dall’aria. Ha una composizione chimica simile a quella del legno, è formata da cellulosa, lignina e silice e possiede una pelle idrorepellente cerata. Per questo motivo, come il legno, si decompone lentamente.

Normalmente viene lasciata sul campo, raccolta, compressa da macchine imballatrici in ballette o in rotoballe e quindi trasportata e impiegata per molteplici scopi. Se la raccolta non risulta conveniente, viene invece reinterrata e usata come fertilizzante per il terreno. Si tratta quindi di un prodotto di scarto dell’agricoltura.

I principali cereali a paglia sono il grano tenero, grano duro, orzo, avena, riso, miglio, segale e farro. Ad uso edile si preferiscono le ballette del grano e del riso.

read more →

Architettura sostenibile: costruire in armonia con l’ambiente

Categories: Tags:

Il concetto di architettura sostenibile o bioedilizia

architetturasostenibileIl concetto di architettura sostenibile, o bioedilizia, può essere considerato come una modalità di approccio al mondo delle costruzioni che ha l’obiettivo di realizzare un’architettura compatibile non solo con la vita dell’uomo e le sue attività, ma anche con l’ambiente naturale ed il contesto in cui si inserisce.

Le conseguenze dell’attività edilizia sull’ambiente in termini di sfruttamento delle risorse naturali ed emissioni di gas a effetto serra sono oggi insostenibili e richiedono un adeguamento del modello produttivo nella direzione di un minor impatto sulle risorse non rinnovabili.

Con la bioedilizia l’impatto delle costruzioni sulla salute delle persone e sull’ambiente viene ridotto il più possibile, attraverso l’utilizzo di materiali naturali e di tecniche costruttive a basso impatto energetico ed ambientale, e grazie all’impiego di fonti di energia rinnovabile per il riscaldamento e il raffrescamento, come l’energia solare per l’acqua calda, il fotovoltaico, le biomasse ed il geotermico.

Architettura sostenibile: i principi fondamentali

read more →

Case di paglia: costruzioni di bioedilizia dal basso impatto ambientale

Categories: Tags:

casedipagliaLe case di paglia sono costruzioni di bioedilizia dal basso impatto ambientale.

Progettate con materiali naturali, possono rivelarsi tanto moderne nel design quanto innovative negli impianti e sono in grado di soddisfare esigenze abitative di vario tipo.

Vere e proprie case ecologiche, le case di paglia consentono elevati standard abitativi sia in termini di comfort che di risparmio ed efficienza energetica.

Le case di paglia hanno quasi solo vantaggi e nessun particolare vincolo. Con le giuste accortezze in fase di progettazione, possono essere costruite in qualsiasi tipo di ambiente e possono adattarsi a qualsiasi situazione climatica.

Nate nell’Ottocento, in Italia le case di paglia sono state riscoperte solo recentemente. La paglia è divenuto un materiale edilizio a tutti gli effetti, adatto sia agli interventi di ristrutturazione che di progettazione di nuovi fabbricati.

read more →

Bioedilizia: costruire in armonia con l’ambiente

Categories: Tags:

bioediliziaCostruire in bioedilizia vuol dire progettare, costruire e gestire un edificio rispettando i principi della sostenibilità ambientale e lo stretto rapporto che c’è tra uomo, edificio e ambiente.

L’impatto delle costruzioni sulla salute delle persone e sull’ambiente viene ridotto il più possibile, attraverso l’utilizzo di materiali naturali e di tecniche costruttive a basso impatto energetico ed ambientale, e grazie all’impiego di fonti di energia rinnovabile per il riscaldamento e il raffrescamento, come l’energia solare per l’acqua calda, il fotovoltaico, le biomasse ed il geotermico.

Bioedilizia: i principi fondamentali

Approccio integrato: tutti gli attori che si occupano della realizzazione devono essere competenti in materia, lavorare seguendo gli stessi principi e conoscere le diverse soluzioni costruttive, i materiali e le tecniche possibili.

Vincoli geografici: per costruire in bioedilizia bisogna tener conto delle caratteristiche del terreno e del paesaggio, studiare l’orientamento, il soleggiamento, illuminazione naturale e l’ombreggiamento prodotto dalle preesistenze, i fattori di ventilazione naturale.

read more →

Bioedilizia in legno e paglia – Centro estetico

Categories: Tags:

Cosa si intende per bioedilizia

La bioedilizia è un modo di costruire o ristrutturare un edificio che negli ultimi anni si è sviluppata in maniera sostanziale sul mercato dell’edilizia. Questo è nato dal fatto di dover rispettare i sempre più restrittivi limiti di emissioni, dovute agli impianti di riscaldamento di tipo tradizionale, imposti dalla normativa a salvaguardia dell’ambiente.

La bioedilizia infatti è un approccio dell’edilizia di operare nel modo più ecologico ed ecosostenibile possibile, integrando l’uso di materiali naturali, come la paglia, il legno, l’argilla, ecc., con le tecniche costruttive in uso, adatte a ridurre l’impatto energetico sull’ambiente e così ottenere una casa a basso consumo.

E’ stato riscontrato infatti che gli edifici che adottano elementi costruttivi come la paglia e il legno, hanno grossi benefici a livello di dispersioni termiche, durante la stagione invernale, e di traspirabilità dell’edificio dall’umidità presente in ambiente, riducendo così notevolmente i consumi e i costi dovuti alla normale climatizzazione.

Questo è un grosso beneficio per il fruitore dell’edificio, il quale per scaldare gli ambianti durante l’inverno non dovrà disporre di impianti di riscaldamento particolarmente complessi o con potenze e consumi molto elevati, ma d’altro canto, per avere un comfort termo-igrometrico ottimale, dovrà affidarsi a progettisti specializzati in grado di calcolare e valutare il fabbisogno termico reale dell’edificio in modo da poter dimensionare correttamente l’impianto di riscaldamento col fine di ottenere l’essenziale relazione tra comfort e costi di consumo e gestione dell’impianto.

read more →