comunità energetiche

You Are Here: Home / Archives / Tag / comunità energetiche

Milleproroghe e comunità di Energia Rinnovabile

Categories: Tags:

comunita energia rinnovabileGrazie ad un emendamento al decreto Milleproroghe che anticipa la Direttiva (UE) 2018/2001, sarà possibile attivare l’autoconsumo collettivo da fonti rinnovabili, ovvero realizzare comunità di Energia Rinnovabile.

Per ora si tratta di un approccio sperimentale, in cui gli impianti coinvolti abbiano una potenza al massimo fino a 200 kW e siano entrati in esercizio dopo l’entrata in vigore della legge e non oltre 60 giorni dalla data di entrata in vigore di quella che sarà la legge definitiva di recepimento della Direttiva (UE) 2018/2001, prevista per fine giugno 2021.

Cosa sono le comunità di Energia Rinnovabile (CER)?

Per comunità di Energia Rinnovabile (CER), o comunità energetiche, si intende un soggetto giuridico che aderisce in maniera aperta e volontaria. È un soggetto autonomo e controllato da azionisti o membri situati in prossimità dell’impianto di produzione di energia rinnovabile. Gli azionisti o membri devono  essere persone fisiche, piccole e medie imprese, enti territoriali o autorità locali, incluse le amministrazioni comunali.

La partecipazione alla comunità di energia rinnovabile non può costituire l’attività commerciale e industriale principale.

Obiettivo delle CER è quello di fornire benefici ambientali economici e sociali ai soggetti che partecipano alla comunità e alle aree in cui questi operano.

read more →

Rinnovabili, parte la rivoluzione degli impianti in condivisione

Categories: Tags:

comunitaenergeticheAnche in Italia potranno nascere a breve le comunità energetiche. Gruppi di cittadini, condomini dello stesso palazzo, commercianti o piccoli imprenditori dello stesso distretto potranno affrontare insieme la spesa di un impianto per la produzione di energia rinnovabile, come ad esempio un impianto fotovoltaico o eolico, e dividere tra loro l’energia così prodotta.

Energia che potrà essere autoconsumata istantaneamente o immagazzinata per essere utilizzata quando necessario. In questo modo si apre la strada per progetti locali di impianti solari in autoproduzione, ma anche per scambiare localmente l’energia in eccesso, con riduzione di sprechi e vantaggi tanto ambientali quanto economici per imprese, famiglie e comunità.

Gli impianti per la produzione di energia rinnovabile dovranno avere una potenza complessiva non superiore a 200 kW ed entrare in esercizio dopo l’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Milleproroghe 2020 ed entro i sessanta giorni successivi all’entrata in vigore del provvedimento che recepisce la direttiva (UE) 2018/2001.

read more →