fotovoltaico

You Are Here: Home / Archives / Tag / fotovoltaico

Fotovoltaico in montagna

Categories: Tags:

Buongiorno, vorrei installare un impianto fotovoltaico a servizio della mia baita in montagna a 1.700 m s.l.m. È realizzabile?

Certamente. I pannelli fotovoltaici hanno un’ottima resa anche a temperature rigide e sono testati e certificati per climi freddi.
Con alcuni accorgimenti tecnici, per impianti installati a regola d’arte e che soddisfano i requisiti di inclinazione ed esposizione ottimali, è possibile ottenere rendimenti equivalenti o addirittura superiori all’installazione in pianura.

Pompa di calore + fotovoltaico

Categories: Tags:

Buongiorno, è possibile abbinare il solare e il fotovoltaico alla Pompa di calore?

Associare un impianto fotovoltaico a una pompa di calore consente di produrre l’energia elettrica che servirà ad alimentare la pompa di calore e rappresenta pertanto una soluzione ideale che può rendere autosufficienti.
L’integrazione con il solare termico andrebbe valutata caso per caso, ma in generale non comporta un notevole risparmio poiché già la pompa di calore consente la produzione di acqua calda a un costo molto basso.

Project Sunroof: Google mappa il potenziale dei pannelli solari

Categories: Tags:

Project SunroofCon Project Sunroof, il progetto dedicato all’energia rinnovabile, Google è in grado di dirti quando e dove conviene installare i pannelli solari.

Tramite i dati di Google Maps, come quelli relativi alla posizione della casa, alla conformazione 3D del tetto ed alle registrazioni meteorologiche annuali, la piattaforma Project Sunroof è in grado di calcolare la convenienza all’installazione dei pannelli solari e quantificare il risparmio in bolletta.

read more →

Sonnenschiff a Friburgo, un intero quartiere fotovoltaico

Categories: Tags:

quartiere fotovoltaicoA Friburgo, città sostenibile e capitale ecologica della Germania, esiste un quartiere che produce energia quattro volte in più rispetto a quella che consuma, grazie all’ottimizzazione dell’efficienza energetica e all’uso consistente di pannelli fotovoltaici.

È il quartiere di Sonnenschiff, progettato dalla Rolf Dish Solar Architektur, fra il 2003 e il 2006.

Composto da 58 case a schiera immerse nel verde, costruite con materiali ecologici e riciclabili, l‘intero quartiere è alimentato da sistemi fotovoltaici.

Le residenze si sviluppano su due piani fuori terra, più un locale mansardato che da l’accesso al terrazzo sul lato nord. I locali “caldi” sono stati posti sul lato sud, lasciando a nord la cucina e i servizi; il piano terra, un open space, ospita il soggiorno con diretto accesso al giardino, mentre, al primo piano, si trovano le camere. All’ultimo piano, nel sotto tetto, alcuni hanno pensato ad uno spazioso studio da più di 20 m2, adattabile a stanza per gli ospiti.

La particolare sezione è studiata per favorire i guadagni solari durante l’inverno e proteggere la facciata durante l’estate. La copertura e il balcone al primo piano funzionano da schermatura fissa.

Le case possiedono un isolamento termico molto efficiente ed un impianto di ventilazione che consente di riscaldare l’aria fredda invernale con quella calda dell’aria esausta.

Il sistema costruttivo delle case consiste in telai di legno, mentre la facciata a sud è completamente vetrata. Le coperture, esposte verso sud, sono interamente ricoperte da pannelli fotovoltaici, con una capacità di generazione di energia elettrica di 445 kWp.

Il quartiere, oltre alle residenze, ospita parcheggi, negozi, uffici… È, inoltre, dotato di ampi spazi aperti e caratterizzato da percorsi interni privi di automobili; in bicicletta, il centro città è raggiungibile in soli 10 minuti e chi tra i suoi abitanti vuole usare l’auto può partecipare al car sharing, che comprende 20 veicoli a disposizione di 20 famiglie e due pulmini elettrici.

Reddito energetico, novità in arrivo

Categories: Tags:
Pannelli fotovoltaici installati su tetto casa
Pannelli fotovoltaici installati su tetto casa

Pannelli fotovoltaici installati su tetto

La Puglia è la prima Regione d’ Italia a dotarsi di una legge per il reddito energetico. Una innovazione sociale particolarmente originale: un fondo pubblico permette l’installazione di moduli fotovoltaici sui tetti delle famiglie meno abbienti che così possono risparmiare sulle forniture elettriche.

Come funziona

La misura prevede l’ accesso a contributi da parte dell’ Ente Locale, in questo caso la Regione , per la realizzazione di impianti fotovoltaici sui tetti delle abitazioni, partendo dalle persone con redditi più bassi.

La misura prevede la concessione di contributi da parte della Regione per l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti delle abitazioni. Si partirà dalle famiglie con i redditi più bassi. L’utente dovrà sottoscriverà una convenzione con il Gse, che ha come mission la promozione dello sviluppo sostenibile e l’utilizzo razionale dell’energia.

Su questi impianti si dovrà attivare la convenzione per lo scambio sul posto in modo da consentire sia di beneficiare dell’ autoconsumo sia del meccanismo premiante dedicato ai piccoli impianti sull’ energia immessa in rete. Quest’ ultimo verrà poi ceduto alla Regione per coprire parte del costo sostenuto.

Al privato rimane tutta l’ energia generata che riesce ad autoconsumare.

“Non solo daremo un sostegno alle famiglie in difficoltà – ha spiegato Trevisi – ma contribuiremo anche ad abbattere le emissioni atmosferiche attraverso il progressivo incremento della produzione d’energia elettrica da fonti rinnovabili”.

read more →

Fotovoltaico abbinato a pompa di calore

Categories: Tags:

Buongiorno,
ho da poco installato un impianto fotovoltaico. E’ possibile abbinarlo a una pompa di calore per acqua sanitaria?

La risposta è positiva. Associare un impianto fotovoltaico a una pompa di calore per acqua sanitaria consente di produrre l’energia elettrica che servirà ad alimentare la pompa di calore con un notevole risparmio.
Un impianto fotovoltaico con pompa di calore è semplicemente un impianto classico cui viene associata l’installazione di una Pompa di Calore per la produzione di acqua calda sanitaria, sfruttando al meglio l’energia elettrica prodotta in eccesso dai pannelli solari.
La semplice installazione di una pompa di calore per acqua sanitaria vi consente immediatamente di risparmiare sui vostri consumi di gas metano. L’abbinamento con un impianto fotovoltaico migliora ulteriormente questo risparmio fino al raggiungimento in certi casi dell’ 80% dei relativi consumi.

Energia solare: in Nevada c’è un impianto che produce energia 24h su 24

Categories: Tags:

Crescent Dunes Energia solareSi tratta della centrale Crescent Dunes, un impianto in grado di generare energia per 75mila abitazioni in qualunque condizione metereologica, senza dipendere dalla luce del sole a disposizione.

Qui un enorme distesa di specchi fotovoltaici si dirama da una torre centrale alta circa 200 metri, all’interno della quale le temperature arrivano sino a 600 gradi.

L’energia termica prodotta può essere accumulata grazie a dei materiali particolari, chiamati vettori termici, che permettono di immagazzinare calore o rilasciarlo, per generare energia elettrica tutte le volte che la rete lo richiede.

Kevin Smith, Ceo della società SolarReserve che ha realizzato l’impianto, ha deciso di investire nell’energiasolare termodinamica per non essere schiavo dei problemi che affliggono i classici impianti fotovoltaici. “Il punto non è tanto far conoscere al pubblico le virtù del solare a concentrazione – afferma Smith – quanto far passare il messaggio secondo cui, in termini di efficienza, tra pannelli solari e impianti termici non c’è confronto. Chi crede troppo nel potenziale delle batterie sarà costretto a ricredersi. Del resto, si può immagazzinare più energia con CrescentDunes che mettendo insieme tutte le batterie al momento disponibili sul mercato”.

Se si vogliono minimizzare i costi, però, le strutture di Solar Reserve hanno bisogno di spazi enormi. Al momento, infatti, solo le grandi dimensioni possono aiutare a ridurre il costo dell’energia prodotta dall’impianto e quindi a rendere l’impianto competitivo sul piano dei costi.

L’azienda italiana Turboden ha deciso pertento di fare una scelta opposta, investendo sul termodinamico su scala ridotta.

Fotovoltaico nei centri storici

Categories: Tags:

Buongiorno,
vivo nel centro storico di un piccolo Comune nel Veneto. È possibile installare un impianto fotovoltaico sul tetto della mia abitazione?

In linea di principio è possibile, purchè l’installazione di sistemi solari da fonti rinnovabili garantisca un impatto visivo nullo e la perfetta integrazione architettonica.
Dovrete scegliere impianti integrati all’edificio, al tetto, alle facciate o che sostituiscano degli elementi architettonici di esso, quali ad esempio le tegole fotovoltaiche.
Conviene comunque sempre informarsi presso il Comune di residenza per verificare l’esistenza di eventuali vincoli paesaggistici o ambientali.

Autoconsumo fotovoltaico

Categories: Tags:

Buongiorno,
conviene installare un impianto fotovoltaico in una villetta di circa 120 mq in località di mare, destinata a seconda casa ed abitata al massimo due mesi l’anno?

Se in passato erano possibili degli incentivi che si basavano sulla produzione di energia elettrica, ad oggi la convenienza del fotovoltaico si basa solo sull’autoconsumo di energia, ossia su quale percentuale di energia elettrica prodotta dall’impianto viene consumata immediatamente sul posto nell’unità abitativa.

Nella sua situazione, di unità abitativa utilizzata solo per un periodo limitato dell’anno, il rischio è di non rientrare del costo dell’impianto.

Fotovoltaico, fine dei dazi per i pannelli fotovoltaici cinesi

Categories: Tags:

fotovoltaico stop dazi doganaliLo scorso 31 agosto la Commissione Europea ha deciso di rimuovere le misure anti-dumping per l’importazione in Europa di moduli e celle solari fotovoltaiche provenienti dalla Cina.

Ricordiamo che le misure anti-dumping, dal 27,3% al 64,9% e antisovvenzione, dal 3,5% all’11,5%, sulle importazioni nell’UE di moduli, pannelli solari e componenti cinesi, sono state introdotte nel 2013, per contrastare le importazioni a basso costo e forme di concorrenza sleale e sono state prorogate per l’ultima volta di 18 mesi nel marzo 2017.

Con la fine dazi anti-dumping e anti-sovvenzioni sui pannelli solari cinesi, i prezzi per il fotovoltaico in Europa potrebbero abbassarsi anche del 30%.

L’associazione SolarPower Europe ha salutato la fine dei dazi, parlando di inizio di una nuova era solare per l’industria fotovoltaica europea. “Eliminando i dazi commerciali, la Commissione europea ha oggi rimosso la principale barriera alla crescita solare in Europa. Ci aspettiamo un aumento significativo dei posti di lavoro e della diffusione dell’energia solare, che non farà che alimentare la transizione energetica in Europa“, ha dichiarato il presidente di SolarPower Europe, Christian Westermeier.

James Watson, CEO di SolarPower Europe ha commentato “Con la rimozione dei dazi, il fotovoltaico diventerà in molti paesi Ue la forma di elettricità più economica; questo significa che molti più consumatori e governi nazionali avranno la possibilità di investire nel solare.