controlli GSE

You Are Here: Home / Archives / Tag / controlli GSE

Controlli GSE: cosa sono e come tutelarsi

Categories: Tags:

I controlli GSE sono un’attività di verifica della sussistenza dei requisiti per il riconoscimento ed il mantenimento degli incentivi.

Fin dal 2014 con l’entrata in vigore del cosiddetto decreto Controlli GSE (D.M. 31 gennaio 2014), ogni strumento di incentivazione promosso e sostenuto dal Gestore Servizi Energetici viene coinvolto nel programma del rispetto dei requisiti di permanenza dei requisiti di idoneità nel periodo successivo alla sottoscrizione della convenzione di incentivo. Parliamo di meccanismi di incentivazione che spaziano dall’efficienza energetica alla produzione energetica ecosostenibile.

Controlli GSE: i dati

Il GSE, a seguito della pubblicazione del Rapporto Attività 2019, ha fatto emergere alcuni dati rilevanti di come l’incidenza delle verifiche ispettive comporta una rimodulazione delle pratiche accettate dal gestore. Sono 1.939 i procedimenti di verifica avviati nel 2019 dal GSE, di cui 1.790 con sopralluogo e 149 mediante verifiche documentali, per una potenza complessivamente verificata pari a circa 1.800 MW (ammontare relativo ai soli impianti di produzione di energia da FER e cogenerativi), 25 verifiche su interventi di efficienza energetica ai sensi del D.M. 28 dicembre 2012 e 468 verifiche su interventi incentivati tramite Conto Termico.

Negli anni, molti titolari di convenzione sono stati interessati dalle verifiche del GSE come mostrato nel grafico sottostante.

gseverifiche1

Nel 2019 sono stai conclusi complessivamente 7.306 procedimenti avviati negli anni precedenti. Con riferimento ai diversi meccanismi di incentivazione gestiti dal GSE, si hanno:

·         1.203 procedimenti hanno riguardato impianti fotovoltaici (16,5%);

·         5.425 interventi di cui al D.M. 28 dicembre 2012 – CB (74,3%);

·         471 interventi di cui al D.M. 28 dicembre 2012 – Conto Termico (6,4%);

·         76 impianti IAFR e FER (1 %);

·         131 impianti CAR, CHP+TLR e CIP6/92 (1,8 %).

La valutazione complessiva dell’attività di verifica concluse nel 2019 mostra un’elevata quota di procedimenti conclusi con esito negativo, riconducibili prevalentemente a problematiche di natura autorizzativa, a difformità nella configurazione impiantistica rispetto a quella oggetto di qualifica rilevanti ai fini del riconoscimento degli incentivi, o a problematiche dovute al cumulo di incentivi.

gseverifiche1
In funzione della rilevanza delle violazioni riscontrate il GSE può disporre la sospensione o la decadenza degli incentivi, con l’integrale recupero delle somme già erogate.

Controlli GSE | Come tutelarsi

Un soggetto responsabile come può tutelarsi da questi inconvenienti? Sicuramente il primo strumento utile a prevenire spiacevoli inconvenienti è quello di affidarsi a tecnici competenti e precisi, al fine di evitare problemi legati ai titoli autorizzativi e difformità dei requisiti tecnici.

Secondo strumento è mantenere la consapevolezza negli anni dei requisiti di ammissibilità richiesti dal meccanismo di incentivazione sottoscritto.

Terzo strumento a disposizione del soggetto responsabile è la possibilità di muoversi in anticipo, prevedendo tramite un’analisi proattiva una consapevolezza di eventuali irregolarità.

Con le azioni sopracitate, noi di ING srl accompagniamo i nostri clienti fino alla conclusione del periodo contrattuale e a richiesta applichiamo un metodo di verifica ispettiva preventiva per muoversi in anticipo e condurre azioni correttive ad eventuali incongruenze riscontrate.