ING informa

You Are Here: Home / Archives / Category / ING informa

Casa di paglia prefabbricata smontabile

Categories: Tags:

Casa di paglia prefabbricataNonostante la paglia sia un materiale da costruzione usato da più di 100 anni, è ancora considerato un prodotto di nicchia e poco affidabile.

Per contrastare il pregiudizio e ampliare il mercato di questo materiale, ING s.r.l. ha partecipato al progetto Domus Pulchra, modulo abitativo prefabbricato a montaggio rapido in legno e paglia, capitanato da Casalogica.

Obiettivo del progetto è realizzare un’unità abitativa, completa di tutti i servizi essenziali, che sia di facile montaggio e possa anche essere smontabile e rimontabile in pochi giorni.

In quest’ottica Casalogica e parteners hanno ritenuto utile approcciarsi a pratiche di costruzioni prefabbricate, che permettono di ottimizzare sia il prodotto che il processo costruttivo abbracciando il principio del “chilometro zero” e la filosofia del riuso, evitando troppi passaggi di lavorazione per garantire la velocità e semplicità delle operazioni di cantiere, oltre la certezza del risultato in termini di affidabilità e ripetibilità delle prestazioni.

read more →

Milleproroghe e comunità di Energia Rinnovabile

Categories: Tags:

comunita energia rinnovabileGrazie ad un emendamento al decreto Milleproroghe che anticipa la Direttiva (UE) 2018/2001, sarà possibile attivare l’autoconsumo collettivo da fonti rinnovabili, ovvero realizzare comunità di Energia Rinnovabile.

Per ora si tratta di un approccio sperimentale, in cui gli impianti coinvolti abbiano una potenza al massimo fino a 200 kW e siano entrati in esercizio dopo l’entrata in vigore della legge e non oltre 60 giorni dalla data di entrata in vigore di quella che sarà la legge definitiva di recepimento della Direttiva (UE) 2018/2001, prevista per fine giugno 2021.

Cosa sono le comunità di Energia Rinnovabile (CER)?

Per comunità di Energia Rinnovabile (CER), o comunità energetiche, si intende un soggetto giuridico che aderisce in maniera aperta e volontaria. È un soggetto autonomo e controllato da azionisti o membri situati in prossimità dell’impianto di produzione di energia rinnovabile. Gli azionisti o membri devono  essere persone fisiche, piccole e medie imprese, enti territoriali o autorità locali, incluse le amministrazioni comunali.

La partecipazione alla comunità di energia rinnovabile non può costituire l’attività commerciale e industriale principale.

Obiettivo delle CER è quello di fornire benefici ambientali economici e sociali ai soggetti che partecipano alla comunità e alle aree in cui questi operano.

read more →

Energia pulita: nuovo bando Regione Lombardia per enti locali

Categories:

bandofotovoltaicoLa Regione Lombardia erogherà contributi a fondo perduto per la produzione di energia elettrica con impianti fotovoltaici e l’autoconsumo della stessa.

Il contributo è di 10 milioni provenienti da fondi europei e potrà essere erogato per opere e installazioni di proprietà pubblica fino al 100% delle spese dell’intervento e fino ad un massimo di 100 mila euro per beneficiario ammesso.

Gli interventi ammessi saranno di due tipi: l’acquisto e installazione di impianti fotovoltaici integrati con sistemi di accumulo di energia elettrica potrà essere sostenuto per il 50% delle spese; l’acquisto e installazione di sistemi di accumulo a servizio di impianti fotovoltaici preesistenti vedrà riconosciuto il 100% delle spese.

Gli interventi devono essere realizzati, collaudati e rendicontati entro 15 mesi dall’assegnazione del contributo e, in ogni caso entro i termini di rendicontazione alla Commissione Europea.

Leggi l’articolo completo

Emergenza Coronavirus: GSE proroga procedimenti per efficienza energetica e rinnovabili

Categories: Tags:

GSE proroghe coronavirusIl GSE, in seguito alla situazione di emergenza per la diffusione del Covid-19, ha sospeso fino al 30 aprile 2020 tutti i termini per le scadenze dei procedimenti amministrativi relativi alle fonti rinnovabili e agli interventi di efficienza energetica.

Il GSE ha stabilito, dandone informativa al ministero dello Sviluppo Economico:

  • la sospensione dei termini dei procedimenti di verifica in corso su impianti alimentati a fonti rinnovabili e sugli interventi di efficienza energetica, inclusa la cogenerazione ad alto rendimento;
  • la proroga dei termini di tutti i procedimenti amministrativi, in relazione alle richieste di integrazione documentale.

Abbiamo messo in atto alcune misure riguardo alle attività che caratterizzano la gestione degli incentivi del GSE” ha dichiarato Roberto Moneta, AD del GSE, sottolineando che “la società non ferma il proprio impegno a sostegno del settore, del territorio e della Pubblica Amministrazione, più che mai in questo momento dove sarà necessario ripartire per costruire un futuro più sostenibile e resiliente per il nostro Paese”.

La sospensione durerà fino al 30 aprile, salvo aggiornamenti in base all’evoluzione dell’emergenza e delle ulteriori misure che saranno assunte dal Governo e dal Parlamento, e non riguarderà i procedimenti amministrativi che il GSE potrà concludere con esito positivo, sulla base dei documenti già nella propria disponibilità.

EMERGENZA COVID-19: AGGIORNAMENTO TERMINI ADEMPIMENTI GSE

Costruzioni in paglia: metodologie costruttive

Categories: Tags:

Le costruzioni in paglia si dividono sostanzialmente in due tipi, sistemi con paglia portante e sistemi con paglia non portante.

Costruzioni in paglia: sistemi con paglia portante

Costruzioni in paglia portanteNei muri costruiti con la tecnica autoportante, le balle di paglia trasmettono direttamente il peso del tetto e dei solai alle fondazioni senza aver bisogno di altri supporti strutturali.

Un difetto fondamentale delle costruzioni portanti in balle di paglia è costituito dal fatto che il tetto può essere montato solo dopo l’innalzamento delle pareti, con maggiore dipendenza in fase di cantiere dalle condizioni climatiche.

read more →

Il materiale paglia per un’architettura sostenibile

Categories: Tags:

Il materiale paglia

Il materiale paglia
Si definisce paglia il prodotto agricolo costituito dai culmi di alcuni vegetali alla fine della maturazione, ovvero lo stelo della pianta morta da cui sono stati tolti fiori, foglie e semi.

I culmi di alcuni vegetali vengono raccolti ed i loro steli imballati nei caratteristici blocchi rettangolari o noti come “balle”. Le più comuni sono ottenute da paglia di grano tenero, grano duro, orzo, avena, riso, miglio, segale e farro, cioè da tutti quei cereali (ma anche da canapa e lino) coltivati in maniera estensiva e in quasi tutte le parti del mondo.

I tipi di paglia più adatti alla produzione di balle da costruzione sono quelle di grano e riso, più stabili rispetto alla paglia di orzo e avena. La paglia di riso ha un alto contenuto di silice che la rende molto resistente agli agenti atmosferici ma, allo stesso tempo, un po’ più dura da imballare e manipolare rispetto agli altri tipi di paglia.

read more →

Coronavirus e inquinamento atmosferico: calano i livelli medi di NO2

Categories: Tags:

Coronavirus_inquinamentoL’Italia sta vivendo uno stato di eccezione senza precedenti, siamo chiamati ad affrontare una crisi sanitaria che, per la sua gravità, è diventata anche una crisi sociale ed economica tra le più gravi di sempre.

A seguito delle misure introdotte dal Governo per l’emergenza Coronavirus, con le attività produttive e gli spostamenti che rallentano, si è ridotto in maniera significativa uno dei principali inquinanti dell’atmosfera, l’ NO2 biossido di azoto.

I dati relativi ai livelli medi di NO2 mostrano, infatti, un significativo calo in tutte le principali città italiane, dovuto alle drastiche misure di contenimento.

Il traffico stradale in Italia sta concedendo alle città una pausa dai consueti alti livelli di smog. I veicoli circolanti per le città si contano ormai sulle dita di una mano e, stando ai dati diffusi pochi giorni fa, anche il traffico autostradale si è ridotto notevolmente.

read more →

Costruzioni in paglia: vantaggi e origini

Categories: Tags:

costruzioni in pagliaLe costruzioni in paglia consentono di ottenere edifici a energia quasi zero e di rendere reale il concetto di abitare sostenibile, secondo la logica per cui non c’è energia più pulita di quella mai consumata.

Costruzioni in paglia: il materiale

La paglia è l’insieme degli steli dei cereali essiccati alla fine della maturazione della pianta. È considerata un sottoprodotto dell’agricoltura, perché è ciò che rimane dai cereali dopo la trebbiatura, una volta che la granella è stata raccolta.

La paglia è una risorsa rinnovabile naturale che cresce grazie alla fotosintesi utilizzando energia solare, acqua e sottraendo CO2 dall’aria. Ha una composizione chimica simile a quella del legno, è formata da cellulosa, lignina e silice e possiede una pelle idrorepellente cerata. Per questo motivo, come il legno, si decompone lentamente.

Normalmente viene lasciata sul campo, raccolta, compressa da macchine imballatrici in ballette o in rotoballe e quindi trasportata e impiegata per molteplici scopi. Se la raccolta non risulta conveniente, viene invece reinterrata e usata come fertilizzante per il terreno. Si tratta quindi di un prodotto di scarto dell’agricoltura.

I principali cereali a paglia sono il grano tenero, grano duro, orzo, avena, riso, miglio, segale e farro. Ad uso edile si preferiscono le ballette del grano e del riso.

read more →

Rinnovabili, parte la rivoluzione degli impianti in condivisione

Categories: Tags:

comunitaenergeticheAnche in Italia potranno nascere a breve le comunità energetiche. Gruppi di cittadini, condomini dello stesso palazzo, commercianti o piccoli imprenditori dello stesso distretto potranno affrontare insieme la spesa di un impianto per la produzione di energia rinnovabile, come ad esempio un impianto fotovoltaico o eolico, e dividere tra loro l’energia così prodotta.

Energia che potrà essere autoconsumata istantaneamente o immagazzinata per essere utilizzata quando necessario. In questo modo si apre la strada per progetti locali di impianti solari in autoproduzione, ma anche per scambiare localmente l’energia in eccesso, con riduzione di sprechi e vantaggi tanto ambientali quanto economici per imprese, famiglie e comunità.

Gli impianti per la produzione di energia rinnovabile dovranno avere una potenza complessiva non superiore a 200 kW ed entrare in esercizio dopo l’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Milleproroghe 2020 ed entro i sessanta giorni successivi all’entrata in vigore del provvedimento che recepisce la direttiva (UE) 2018/2001.

read more →

Efficienza Energetica impianti elettrici | norma CEI 64-8 Parte 8-1

Categories: Tags:

Esecuzione di un progetto di impianto elettrico mettendo in risalto l’efficienza energetica

efficienza energetica impianti elettriciLa nuova Norma CEI 64-8 Parte 8-1 “impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua – parte 8-1: Efficienza energetica degli impianti elettrici” tratta gli accorgimenti e le raccomandazioni necessarie all’esecuzione di un progetto di impianto elettrico, mettendo in risalto l’efficienza energetica.

L’obiettivo è quello di ottenere la migliore qualità del servizio con il minor consumo di energia possibile, sia per nuovi edifici che per la ristrutturazione e riqualificazione energetica di edifici esistenti.

A cosa serve la norma CEI 64-8 Parte 8-1?

La norma CEI 64-8 Parte 8-1 si inserisce nell’ambito del contenimento dei consumi energetici nella progettazione di nuovi edifici e nella ristrutturazione e riqualificazione energetica degli edifici esistenti.

La Norma fornisce consigli e raccomandazioni per ottimizzare la progettazione di un impianto elettrico, mettendo in risalto l’efficienza energetica, allo scopo di ottenere il miglior servizio permanente che assicuri il più basso consumo di energia elettrica nelle condizioni di disponibilità di energia e di equilibrio economico più accettabili.

read more →